lunedì 1 marzo 2010

Le verità nascoste


                ~ Filip Łoziński ~


Che
ti dicano
è la verità
non vuol dire che lo sia...

semplicemente
non potendo fare altrimenti

ce ne persuadiamo
e la eleggiamo a tale.

@lba

"La verità, e' che la verità cambia"

~ Friedrich Nietzsche ~

94 commenti:

  1. Cosa è mai la verità?
    Qualcosa di molto personalizzabile!:-P

    Un augurio di buon mattino
    e un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 12:36, 1 marzo 2010

      concordo, per quanto gli altri possono prospettarci il loro punto di vista, darci tutte le scusanti possibili ed immaginabili... è, e
      rimane personalizzabile.

      un abbraccio e buona giornata

      Elimina
  2. Ahhh, Alba, che bel tema che hai toccato! Ti do' subito i miei complimenti insieme al buongiorno, e ottimo anche l'accostamento con l'immagine (toccarsi il naso mentre si parla, segnale di bugia in corso...?)
    Ripasserò.
    Baci!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 12:38, 1 marzo 2010

      un tema assai scottante e controverso, il toccarsi il naso in un certo senso significa oltre ad avere, essere in imbarazzo, forse anche prendere tempo, un po' come dire... bene, ed ora vediamo un po' cosa posso inventarmi ^ __ ^

      un bacione anche a te

      Elimina
  3. la verità?
    io a primo acchito credo a tutto e tutti.
    poi dopo 4 minuti non credo più a niente e a  nessuno.
    di verità ce n'è poca aggiro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 12:40, 1 marzo 2010

      abbiamo qualcosa in comune allora, io riesco a bermi quasi tutto, perché parto sempre dal pressupposto che così come cerco di essere io per prima il più sincera possibile con gli altri, lo stesso atteggiamento me lo aspetto nei miei confronti, ed è per questo che poi ci rimango così male

      un sorriso

      Elimina
  4. la verità??? forse una mancata bugia....in tempi di bugiardi conclamati...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 12:42, 1 marzo, 2010

      ^ __ ^ sagace e saggio

      un caro saluto

      Elimina
  5. " e se diciamo una bugia...è una mancata verità, che prima o poi succederà"

    Buon lunedì:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 12:45. 1 marzo 2010

      non c'è dubbio che le cose non dette facciano assai più male di quelle dette, ad una falsa verità, preferisco sicuramente una nuda e cruda verità, la canzone che hai postato è molto bella, presenta forse però solo un lato della medaglia... e per quanto riguarda quello che gli uomini non dicono?? ^ __ ^

      un abbraccio

      Elimina
  6. vero è quello che crediamo vero...ma esiste anche la Verità assoluta, solo è difficile conoscerla....

    RispondiElimina
  7. Distinguere la verità non è mai facile, soprattutto se ci fidiamo di chi ce l'ha fa passare per tale... un detto che mi piace molto dice: "la verità sta nel mezzo" ... forse siamo noi che dobbiamo trovare il giusto compromesso di vedere e vivere la verità senza che questa sia condizionata dagli altri

    un sorriso :)

    RispondiElimina
  8. ~ hulda
    .. ehm..  la verità assoluta dici bene è assai rara da trovare, si potrebbe paragonare ad una delle sette meraviglie del mondo ed andrebbe dichiarata "patrimonio dell'umanità".. 
    un caro saluto


    ~ iolosoperchecero
    .. il tuo percepire, sarà che siamo entrambe due scorpioncine ma è molto simile al mio ed anche a me turba molto quel  "non potendo.. "

    purtroppo o a volte gli strumenti che abbiamo a disposizione non ci consentono più di tanto di stabilire quanto ci sia di vero e quanto di celato.. e dobbiamo necessariamente affidarci e confidare in quanto ci viene detto
    un abbraccio

    RispondiElimina
  9. ~ marinz
    chissà forse hai ragione a dire che "sta nel mezzo" ..
    anche perché i detti non nascono mai per caso ^ __ ^
    e spesso effettivamente il confine tra verità e menzogna è molto sottile e per questo difficilmente identificabile..

    Euripide disse che
    "La verità ha un linguaggio semplice e non bisogna complicarlo"
    e credo sia vero anche questo, perchè in fondo basterebbe semplicemente essere sinceri ed onesti con se stessi e gli altri.

    L'esigenza di ricercare la verità fu un tratto caratteristico già della filosofia greca, che per prima sollevò il problema dell'essere, ossia di ciò che veramente è...

    Il termine greco utilizzato per indicare la verità era ἀλεθεία, alethèia la cui etimologia significa «non nascondimento» in quanto è composta da alfa privativo (α-) più λέθος, lèthos, che vuol dire propriamente eliminazione dell'oscuramento, ovvero disvelamento.

    La verità infatti era intesa non come una semplice realtà di fatto, ma come un atto dinamico, mai concluso attraverso cui avviene la confutazione dell'errore e il riconoscimento del falso.
    ~ fonte Wikipedia ~

    un abbraccio e un ^ __ ^
     

    RispondiElimina
  10. Apperò, alba, che bella ricerca che hai fatto!
    E adesso vuoi sapera da me se mi ci ritrovo?
    Ma devo rimanere fedele al quadro generale, quindi...ti risponderò con un'arietta, facile facile, del grande Metastasio:
    *
    E' la fede degli amanti
    Come l'araba fenice:
    Che vi sia, ciascun lo dice;
    Dove sia, nessun lo sa.
    Se tu sai dov'ha ricetto,
    Dove muore e torna in vita,
    Me l'addita e ti prometto
    Di serbar lá fedeltà.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 22:12, 1 marzo 2010

      Come volevasi dimostrare ti comporti da pesciolino sfuggente e non ti sveli più di tanto, ma non sai con chi hai a che fare :)) Sono una scorpioncina ascendente toro, quindi attento non saprai mai quando la mia rete cadrà su di te per indurti a svelarti :D splendida l'arietta, è sempre piacevole e stimolante confrontarsi con te.

      ... intanto sono andata a documentarmi, dato che non ho mai avuto a che fare con un uomo dei pesci, mentre al contrario ho diverse amiche/i di questo segno.

      Innazitutto il segno è rappresentato da due Pesci disposti in senso inverso, che nuotano in direzioni opposte uniti da un filo che va dalla bocca dell'uno alla bocca dell'altro, simbolo del passato e dell'avvenire, e simbolo anche delle nature contraddittorie di molti esponenti di questo segno.

      Marzo è il mese del disgelo, le nevi si sciolgono, i torrenti straripano, l'acqua scorre e dilaga ovunque, è l'inondazione.
      L'uomo de Pesci nasce in questo diluvio: ignora le barriere, gli spazi chiusi, detesta tutte le costrizioni. Non gli mancano i mezzi per sopravvivere al diluvio, è capace di nuotare tra il possibile e l'impossibile, di scivolare tra correnti contrarie, di aggirare gli ostacoli e trovare una via d'uscita.

      La tradizione aveva dato a Giove la guida del segno per il suo significato di grande, di fecondo. L'astrologia moderna accanto a Giove e in primo piano pone Nettuno più adatto ad essere il maestro di questo segno perchè indica confusione, l'antirazionale e il surreale, la visione e l'allucinazione, la magia, l'illusione, la poesia, tutto l'eccezionale in positivo e in negativo. Ecco perchè è così difficile descrivere il temperamento dei nati sotto il segno dei Pesci.

      Le caratteristiche principali sono: sensibili, impressionabili, sognatori, e dotati di straripante immaginazione, hanno una loro vita interiore un pò fuori dalla realtà, fra ideali sublimi e talvolta utopistici e aspirazioni romantiche; emotivi, timidi, buoni, generosi, malinconici. Un’altra delle caratteristiche principali dei Pesci è la mutevolezza: costanza e fermezza non sono molto nello stile del segno.

      E' sempre in movimento, quando non viaggia con l'immaginazione.
      Anche l'umorismo nel pesci è una forma di evasione. Quando qualcuno cerca di catturare i pesci nella rete questi cambiano semplicemente forma e nuotano via. Possono passare tra le maglie di una rete molto fitta. Difficile ingabbiare un pesci, difficile trattenerli. I Pesci amano i viaggi ed i cambiamenti, ma quando si muovono, cercano sempre di sprecare meno energia possibile. Talvolta sono anche abilissimi a volgere le cose a loro favore, per trarsi d'impaccio riescono persino a cambiare strada all'improvviso ed a sparire come un pesce vero e proprio.

      In amore sono sensibili, devoti, dolci e romantici, sono inclini ad essere leggermente gelosi nelle loro amicizie e soprattutto nell'amore ma hanno l'abilità di mantenere nascosta la gelosia.
      Sono spesso alla ricerca di un amore tenero assoluto, sognano un'unione esclusiva nella quale possano essere liberi di dare corso alla loro natura che è quella di spaziare in altri orizzonti.
      Decisamente non sono tipi fedeli e la vita al loro fianco non è facile.

      un abbraccio e buona giornata

      Elimina
  11.  esiste la tua mezza verità e la mia mezza verità,
    non esiste, forse, la verità tutta intera

    RispondiElimina
  12. Sicuramente è migliore la tua filosofia di quella di chi cerca conferme ai propri sospetti, convincendosi che ogni indizio che trova porti a confermare le sue idee. Questo è molto più pericoloso.
    'notte!!!

    RispondiElimina
  13. Uhmm.. le bugie hanno le gambe corte..
    La verità seppure amara a volte.. vien sempre fuori.. :P

    RispondiElimina
  14. ~ esplanade
    non lo so .. può darsi, forse a volte accade anche questo
    io so solo però, che preferisco una verità nuda e cruda sempre e comunque, ad una verità che lascia invece spazio a dubbi
    un abbraccio


    ~ aitan
    la verità assoluta credo sia difficile da riscontrarea meno che non si tratti di fatti o accadimenti talmente ovvi che non possono essere confutati in alcun modo

    e credo tu abbia ragione, ci sono infatti le "mezze verità" o  le cosidette "verità relative" che variano in base all'interpretazione soggettiva che noi attribuiamo loro
    un caro saluto

    ~ azalearossa
    cercare ad oltranza la verità sulla base di quelle che sono le proprie convinzioni credo sia logorante,  improduttivo e inconcludente
    e forse alla fine conviene confidare in cio' che ti viene detto rimanendo pero' all'erta..  ^ __ ^
    un abbraccio e buona giornata


    ~ gabbianobianco
    la penso esattamente come te.. la verità presto o tardi alla fine emerge sempre ^ __ ^
    un bacio

    RispondiElimina
  15. Innanzitutto Alba un saluto!
    Riguardo alla verita', cercare di conoscerla a volte comporta uno scotto piu' grande dell' ignorarla. Molte azioni e circostanze continuano ad essere condizionate dalla ricerca della verita' e dalla raggiunta consapevolezza...
    Questo per dirTi che a volte mi chiedo se sia meglio essere dolorosamente consci di una cosa o beatamente all' oscuro di essa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 10:03, 2 marzo 2010

      poni un quesito interessante al quale sinceramente non so come rispondere, perché come te penso che forse a volte sia meglio essere all'oscuro, ma al contempo vorresti sapere ed essere consapevole, tra le due preferisco sicuramente però la verità

      "sapere o non sapere" forse è meglio non pensarci troppo, il tempo ci dirà :)

      un abbraccio e buona giornata

      Elimina
  16. quanto è vero mia cara...poi un giorno, però, questa persuasione cade e il mondo si rivela per quello che è .... e lì son _azz_ amari!
     
    Felice giornata ...  questo è un augurio vero!   :)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 12:23, 2 marzo 2010

      ciao lupacchiotta perspicace e ironica ^ __ ^ mi hai fatta sorrider,e e questo unito all'augurio di una felice giornata è bello assai

      un bacio

      Elimina
  17. Dipende dai contesti come dici anche tu ; se guarderai il film "L'uomo che verrà" chissà se quella della piccola bambina protagonista è per sempre, e quanti di alcuni di noi sono orfani e non figli di q.cuno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 12:26, 2 marzo 2010

      appena mi scolllego vado a documentarmi, il film che mi citi mi ricorda qualcosa ma non sono sicura di conoscerlo, per il resto credo davvero che dipenda dai contesti o come dice

      P. D. James

      "La verità; ha molte facce, la menzogna una sola"

      grazie per le tue considerazioni, e il suggerimento riguardo al film e naturalmente

      benvenuto e un caro saluto

      Elimina
  18. ~  turquoise
    il tuo commento sulle tante verità.. non so perchè ma mi ha fatto venire in mente un dialogo dell' "Attimo fuggente" favoloso film che ho rivisto ultimamente, quando Robin Williams sale sulla cattedra e sono andata a cercarlo..

    Perché sono salito quassù? Chi indovina?
    Sono salito sulla cattedra per  ricordare a me stesso che dobbiamo sempre guardare le cose da angolazioni diverse.
    E il mondo appare diverso da quassù.
    Non vi ho convinti? Venite a vedere voi stessi. Coraggio!
    È proprio quando credete di sapere qualcosa che dovete guardarla da un'altra prospettiva
    .

    e le tue considerazioni finali.. riguardo all'accordarsi .. per non essere condannati ad una veritiera e vera solitudine, credo sia una bella prospettiva

    un abbraccio

    RispondiElimina
  19. L'unica verità è quella di cui è vero anche il contrario.
    In un commento ho visto che ti piace Neil Young: sei grande!
    Un bacio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 15:20, 2 marzo 2010

      :) un po' arzigogolato come pensiero ma tutto sommato vero, e grazie per definirmi grande, ma d'altra parte Neil è talmente eccezionale che dubito che non possa piacere ^ ___ ^

      un bacio a te

      Elimina
  20. Chi riesce davvero ad accettare la verità?
    Sia per eventi leggeri che per eventi pesanti... siamo in grado si comprendere veramente la sua incredibile forza?
    Terry Brooks scrisse, attorno ad essa, un best seller che divenne il suo marchio di fabbrica. Dimostrando quanto l'incredibile forza della verità fosse in grado, da sola, di eliminare la fonte del male riconosciuto.
    Molto più malleabile la menzogna, mai assoluta e soggetta a mutazione continua. Ma la verità la reputo solenne.
    Un sorriso per la nuova settimana.
    ^____________^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 15:25, 2 marzo 2010

      Accettare la verità, trovarvisi di fronte, ha sicuramente un effetto dirompente... interessante l'analisi che Terry Brooks ne fa, sinceramente non conosco questo autore, ma penso andrò a documentarmi ulteriormente sull'argomento.

      ... chissà la menzogna forse è più malleabile proprio perché come dici è soggetta a delle trasformazioni, perché si tende forse ad arricchirla di volta in volta di uleriori particolari per renderla più credibile ^ _ ^


      un caro saluto

      Elimina
  21. Conosciamo la verità non solo con la ragione ma anche col cuore (B. Pascal)

    Il punto è il significato che alla parola verità vogliamo attribuire...

    verità come lealtà di fronte alla realtà che ci circonda...

    se invece la verità è oggettività o incontestabile evidenza, come risolvere il problema della percezione individuale?


    Disse il mio professore di Filosofia del Liceo,
    e da quel giorno mi si è stampato nell'animo
    che il "bello" è lo splendore del "vero"
    ... ancora non ho capito a fondo ma ne intuisco il nesso...

    insomma la verità non può che essere una questione aperta

    un abbraccio




    RispondiElimina
  22. la verità è oggettiva ma viene letta da ognuno di noi per cui diventa soggettiva, un punto di vista intrecciato di fatti...
    un bacio

    RispondiElimina
  23.  Una verità che spesso dimentichiamo. 

    RispondiElimina
  24. la verità... è sempre così aleatoria e soprattutto personale.
    Ci sono verità impossibili o almeno...paradossali.
    Pensa a questa frase:
    Se tu dici " io sto dicendo il falso"
    quello che dici, è vero o falso?
    se è la verità la frase non è giusta
    se non è la verità non è giusta ugualmente!;)
    Buonanotte:)

    RispondiElimina
  25. Per qualcuno la verità è un'arma, e sono quelli cui fai riferimento tu. Ma forse dovrebbe essere semplicemente una piccola conquista personale. Cercare la propria verità, ogni giorno, senza per forza guardarsi allo specchio. Un caro saluto

    RispondiElimina
  26. ~  jardigno1965
    con te spesso amplio i miei orizzonti..  ^ __ ^  
    imparando a cononoscere nuovi autori,  molto bello questo passo grazie per avermelo fatto conoscere
    un abbraccio


    ~ cordachevibra
    .. è proprio così, la verità arriviamo a percepirla anche con il cuore e questo unito alla ragione ci porta ad attribuirgli significati più reconditi e profondi.

    Riuscire a risolvere il problema della percezione individuale penso sia molto difficile, poichè entrano in gioco una pluralità di sfaccettature compreso il fattore emozionale.
     
    mi piace molto la frase del tuo Professore di Liceo e la filosofia spesso ci è d'aiutosia per capire che per riflettere.. e concordo con te nel dire che la verità è una questione aperta

    grazie per le tue belle riflessioni

    un abbraccio

    RispondiElimina
  27. ~ mermaid74
    molti sono gli aspetti e gli elementi che si intersecano e vanno a comporre la verità.. e questo fa sì che la sua interpretazione ed accettazione vari a seconda di come la metabolizziamo
    un abbraccio


    ~ VedovaScalza
    ..  forse perchè a volte è meglio lasciarla cadere nell'oblio
    un caro saluto


    ~ caiovibullio
    .. sibillino come pensiero ma rispondente al vero, e come si dice nel film l'Attimo fuggente

    La verità è una coperta che ti lascia scoperti i piedi
    Tu la spingi, la tiri e lei non basta mai, anche se ti dibatti, non riesci a coprirti tutto...
    un abbraccio e buona giornata


    ~ dalfusoditaiwan
    ti ringrazio per il passaggio e volo ..a sbirciare di cosa si tratta  ^ __  ^
    un bacio

    RispondiElimina
  28. ~ nowhereman1956
    credo tu abbia ragione la verità può essere anche un'arma.. 

    .. così come è vero che va cercata di giorno in giorno.. come fossero tanti piccoli frammenti che vanno assemblati e fatti combaciare per arrivare a percepirne quelli che sono i suoi risvolti ed aspetti inespressi..

    .. chiaramente ciò non avverrà mai  in modo netto ed inconfutabile.. perchè purtroppo la verità spesso è effimera e riuscire a circoscriverla entro dei confini ben precisi è difficile e illogico.. poichè i punti di vista con i quali arriviamo ad esaminarla e setacciarla.. sono molteplici.

    riflessioni sempre dense di significati

    un abbraccio

    RispondiElimina
  29. Concordo con questa tua splendida riflessione.

    "La verità è che la verità cambia", purtroppo questo non lo dice solo Nietzche ma anche tutta la categoria degli avvocati...

    Invece la Caselli ci ricorda che la verità può far male...



    Ehm... "Le verità nascoste" è un omaggio a Zemeckis ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 10:57, 3 marzo 2010

      la verità cambia, la verità può far male, la verità può davvero un'infinità di cose dato che è un po' volubile e trasformista.. e quanti ricordi sollecita il video della Caselli, e che bei tempi..

      riguardo a Zemeckis, diciamo sì e no... nel senso che conosco il film e il regista, ma in realtà ho solo preso in prestito il titolo per il post, ogni tanto mi capita di farlo anche con titoli di libri, canzoni, e in questo caso ho trovato incisivo e calzante "Le verità nascoste", per affrontare l'argomento

      un bacio

      Elimina
  30. Si dice sempre che la Verità è nuda.
    Gli artisti si sono spesso ispirati alla Verità e in un Paese come il nostro, ricchissimo d'arte, ha fatto bene il Governo a mettere il famoso dipinto del Tiepolo "La Verità disvelata dal Tempo" sul fondale del luogo dove i rappresentanti del Governo rispondono alle domande dei giornalisti.
    Solo che qualcuno ha fatto notare che il virginale seno della Verità si vedeva troppo dietro le facce dei ministri, e qualcun altro, che non si sa chi sia, ma di sicuro si può dire che è un ipocrita, ha dato ordine di dipingere un reggipetto alla Verità. In questo modo quel dipinto è diventato una perfetta metafora del nostro Paese, dove un vecchio mette le mani sulla verità, e impedisce agli altri di vederla.
    Ciao : )

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 11:00, 3 marzo 2010

      penso anch'io che la verità debba essere rappresentata nuda, spoglia di veli che ne celino le fattezze... me gusta il tuo riferimento al quadro del Tiepolo, artista che per un po' ho studiato, e per rendergli giustizia lo pubblico senza veli e censure... ^ ___ ^

      un abbraccio

      Elimina

  31. Ma a cge serve quando chiediamo una Verità. La verità è quella che noi sentiamo e vediamo e se abbiamo bisogno di "chiedere" una Verità allora c'è qualcosa che non funziona...
    (chiarissimo come una notte d'eclissi) :-)
    bacio a te cara Alba
    Mrs QT

    RispondiElimina
  32. ehm...no, il flash mob era un incontro a piazza del popolo con tanto di i-pod nelle orecchie per raggiungere - ballando - piazza di spagna e lì, fermarsi per un tot di secondi in una posizione "comoda", fino al suono di una sirena. Lo so lo so, una cosetta da teenager, ma io sono andata a documentare il tutto con video e foto: troppo divertente vedere le facce attonite dei turisti e dei romani all'oscuro di tutto (il tam tam è partito da internet). Per darti un'idea (molto ben riuscita, rispetto a quella di ieri, va detto) ti do il link (visto che non mi fa postare il video). Ciao cara!

    RispondiElimina
  33. La verità non è una sola: a seconda del vissuto di chi la racconta, la verità può essere ben diversa. Dicono che per una verità obiettiva bisogna attenersi ai fatti. Ma chi racconta i veri fatti?

    La verità cambia nel tempo: ciò che è vero oggi può non esserlo domani. Cambiano le esperienze e quindi il modo di interpretare la verità.

    Qualcuno non dice la verità per paura: si teme che la propria verità ci faccia escludere dalle persone a cui teniamo, mentiamo per venir accettati, in barba alla verità.

    Qualcuno non dice la verità per interesse: mento per ottenere qualcosa che se tu sapessi la verità non mi daresti.

    La verità più vera per me è quella interiore: di quando ci si guarda dentro, si leggono le proprie emozioni e le si dicono, senza filtri. E chi ci sta di fronte e percepisce questo, gode del magnifico spettacolo delle verità dei sentimenti e delle emozioni.

    (Insomma Albè.... qualche volta dico bugie!)

    RispondiElimina
  34. Per me la Verità è soltanto una e, fino ad ora, la vita me ne ha sempre dato conferma.
    Un saluto.

    Mr.Loto

    RispondiElimina
  35. Uh... quante cose sono state dette sulla verità...!
    Si vede che è un argomento che stuzzica... chissà come mai...
    Forse perché c'è fame di verità, e oggi non si sa più a chi credere... a volte dubitiamo perfino di noi stessi!
    Buona serata cara Alba, un abbraccio.

    RispondiElimina

  36. Quanto mi tocca l'argomento! Mi ritengo una grande smascheratrice: o mi si ama o mi si odia per questo; mi si legge tutto in faccia e leggo "tutto" in faccia, nei gesti e tra le righe delle persone che mi comunicano verità truccate. Sì, nel gruppo delle non-verità ci sono anche le omissioni, che per me equivalgono spesso a bugia e ad inganno comunque. E' vero che qualche volta, per quieto vivere, prendiamo per valido quello che non possiamo smentire, ma vale sempre la pena di praticare la verità per come si può: è il solo modo per coltivare un rapporto dignitosamente e per non perdere la stima.. Ciao, un abbraccio e un sorriso.

    RispondiElimina
  37. ~ Mrs QT
    il senso di quello che vuoi dire si capisce benissimo e non sei tu a non essere chiara, bensì il concetto di verità ad essere mutevole e sibillino..

    e probabilmente, sì.. arrivare a chiedere è solo un mezzo per cercare di capire meglio se ciò che ci sembra di percepire in modo poco chiaro e limpido sia solo una nostra impressione oppure no.
    un abbraccio forte anima bella ^ __ ^


    ~ iolosoxchecero
    subito dopo averti risposto al tuo commento sono andata a documentarmi sul flash mob dato che non avevo la minima idea di cosa fosse, sai sono un po' fuori dal circuito delle teenager .. e  mi son detta caspiterina che figura  :(  ma complice la mia distrazione.. sono solita farne ^ ___ ^

    il link è molto carino e deve essere stato entusiasmante parteciparvi e vederlo dal vivo, io però proprio non mi ci vedo proprio come dire.. a dimenarmi e  saettare, avendo fatto dieci anni di danza classica, che ti porta ad assumere un portamento meno fluido nei movimento,  non sono molto portata per il ballo moderno ^ __ ^

    un bacio e buonanotte

    RispondiElimina

  38. Alba
    ti lascio la buona notte
    scusami la scarsa presenza
    stò un po' incasinata e mi manca la solita leggerezza!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  39. ~ sim.64
    sono concorde anch'io nel dire che la verità assume diverse sfaccettature a seconda dei punti di vista e dell'interpretazione soggettiva che siamo portati ad attrbuirgli, e sulla base soprattutto di quelle che sono le emozioni e sensazioni che si trovano ad essere coinvolte.

    la verità assoluta purtroppo è difficile da stabilire ed evolve nel tempo.. 
    Kafka infatti afferma che "E' difficile dire la verità, perchè ne esiste sì una sola, ma è viva e possiede pertanto un volto vivo e mutevole"

    e tutti nella nostra vita diciamo bugie.. è capitato anche a me e probabilmente capiterà ancora in futuro.. chissà??
    però anche in questo caso è bene discernere le bugie gratuite da quelle essenziali

    un bacio 


    ~ Mr loto
    .. forse hai ragione la verità "è soltanto una".. sinceramente non lo so, sicuramente il più delle volte la conferma diffcilmente è contingente ma ci arriva solo a distanza di tempo 
    sono andata a cercare un po' di concetti al riguardo e credo che questo possa in qualche modo rifarsi a quanto affermi
    "Bisogna che si sia in due per scoprire la verità: che vi sia uno che la esprima e un altro che la comprenda".
    ~ Gibran
    un caro saluto

    RispondiElimina
  40. yeiazel ~ azalearossa ~ SinuoSaStrega e Harmel

    per il momento vi ringrazio per il vostro passaggio e vi auguro la buonanotte

    ora sono un po' stanca, ma domani mattina vi rispondo dedicandovi l'attenzione che meritate, se devo rispondere ad un commento mi piace farlo con calma, cura e mettendoci qualcosa di mio, sì.. un piccolo pensiero, una considerazione personalizzata e diversa per ognuno di voi.

    a domani
    un abbraccio e un bacetto

    RispondiElimina

  41. se potesse fare altrimenti non sarebbe vero nemmeno...questo...eppure si fa ...

    saluti cari...

    linn

    RispondiElimina
  42. ~ yeiazel
    .. dopo aver pubblicato il post sono andata a leggermi un po' di principi filosofici e aforismi vari sulla verità.. così tanto per documentarmi un po' perché  mi piace farlo, ci permette di ampliare i nostri orizzonti e forse capire qualcosina in più, ma per quanto si possa leggere..

    .. alla fine il concetto di verità non si può ricondurre a delle nozioni o concetti fissi, stabiliti.. perchè ognuno di noi in proposito è portato ad analizzzarla sotto profili differenti e cambiando la visuale di conseguenza cambia anche la verità..

    una delle frasi che ho trovato e che mi piace recita 

    "è molto più facile riconoscere l'errore che scoprire la verità. Quello sta in superficie e se ne viene a capo agevolmente;questa riposa in profondità e non a tutti riesce di scandagliarla"     ~ Goethe

    io ascolto sempre molto attentamente e concedo credibilità..
    ma in effetti poi seguo il mio istinto che forse più di ogni altra cosa è quello che maggiormente ci guida nella vita,  magari facendoci anche sbagliare perchè ci  spinge a setacciare ciò che ci viene detto e come tu stessa dici ad optare .. scegliere in cosa credere e cosa no

    sicuramente il dialogo e la comunicazione laddove ci si rende conto che ciò che ci viene palesato è sibillino o si presta a più interpretazioni, è sempre utile e benefico piuttosto che tentare di spiegarsi da sole/i rimuginandoci sopra

    la cosa più importante credo sia tentare sempre di portare alla luce la verità, perché non bisogna averne paura.. perchè mantenerla celata relegarla nel buio .. nel silenzio..  serve solo ad alimentare ulterioro dubbi e a sottrarsi al confronto.

    un bacio a te
    e grazie per le tue riflessioni

    RispondiElimina
  43. ~ azalearossa1958
    .. quante cose dette e non dette  ^ ___ ^
    La verità sicuramente è un argomento che offre spazio ad innumerevoli interpretazioni e significati e dubitare di stessi credo sia positivo innazitutto perchè la verità è da ricercare dapprima in noi e poi perché ci porta a metterci in discussione e a relazionarci meglio con gli altri

    un abbraccio e buona giornata


    ~ SinuoSaStrega
    io sono come te molto trasparente, perchè in pratica la mia bocca parla.. ma tutto il resto mi smentisce, è difficile che riesca a mentire senza che gli altri se ne accorgano, sono però anche abbastanza intuitiva e normalmente riesco a trasentire quando qualcosa non corrisponde al vero o viene omesso.

    ma spesso di fronte all'evidenza e ostinazione di chi si professa sincera/o non possiamo fare più di tanto, e la ricerca della verità allora subisce necessariamente un arresto, e quindi noi possiamo solo cercare di addolcirla dandole credibilità ma continuando a prestare attenzione al nostro intuito mantenendo i sensi allertati   

    ciao streghetta smacheratrice..
    con le tue arti magiche non poteva essere altrimenti  ^ ___ ^

    un abbraccio

    RispondiElimina
  44. ~ harmel
    la vita reale ha la priorità, e non devo scusarti altrimenti vengo lì e ti tiro le treccine
    un bacio


    ~ linnn
    voglio risponderti con una frase che ho trovato e che credo forse spieghi un po' quello che affermi..

    "Io preferisco la verità dannosa all'errore utile.  Una verità dannosa è utile, perché può essere dannosa solo a momenti e poi conduce ad altre verità, che devono diventare più utili, sempre più utili. Viceversa un errore utile è dannoso, poiché può essere utile solo per un momento e induce in altri errori, che diventano sempre più dannosi "
     
    Wolfgang Goethe

    un abbraccio

    RispondiElimina
  45. Buon 4 marzo Albetta! :-)

    Il mio si prospetta alquanto incasinato.. ma sopravviverò.. :-)
    Caffè?? :P
    Baciux.

    RispondiElimina
  46. Grazie!
    Sono arrivata in ritardo a leggere, ma ...
    mi serviva davvero questo stamattina.
    Ora mi alzo e vado a sorridere ... un po' piu in la'!
    Buona giornata, sempre bello leggerti
    N.

    RispondiElimina

  47. La verità cambia, verissimo. Prima di tutto con noi.
    Quello che riteniamo giusto a vent'anni, magari ci fa inorridire a trenta.
    E come noi, cambiano anche i tempi. Quello che una volta veniva ritenuto un diritto per tutti, il lavoro, ormai sta diventando un'effimera speranza...
    Un carissimo saluto, Alba! I tuoi versi stimolano sempre molte riflessioni.

    RispondiElimina
  48. 28 marzo???
    perché questo nick?
    il mio ex fidanzato ultradecennale è noto quel giorno.
    tu non puoi essere lui però.

    RispondiElimina

  49. Bisognerebbe smetterla di accontentarsi in iniziare a dare la caccia alla nostra verità.
    un saluto ;-)

    RispondiElimina
  50. La verità poi è triste quando tu sai quale è ma non puoi fare nulla per farla venire fuori. E la non verità ti danneggia e ti fa soffrire. E' tristissimo non essere creduti e tutto ciò che avviene di conseguenza è falsato. Si spera nella "verità che prima o poi viene fuori", ma quel che consola di più è che chi ti vuole veramente bene sa qual'è la verità.

    RispondiElimina
  51. Ed anche io ho un intuito quasi infallibile per la verità, perlomeno non tanto dei fatti ma di chi ho di fronte. Raramente sbaglio un giudizio.
    Ma anche io ho il problema di non dare ascolto a quella vocina, e di farne prevalere un'altra, magari quella della buona educazione o quella della buona fede. Ma poi sempre ritorno indietro e dico: ma me l'ero detta la verità e perchè non l'ho ascoltata?

    RispondiElimina
  52. non esiste -la verità-ma -le verità- prismi, sfaccettature, giochi di luce....ognuno ha la sua e tutti nessuna

    ti sorrido
    Lunaa

    RispondiElimina
  53. ~ yeiazel
    voglio sperare e forse anche un pochino illudermi che oltre a te la maggior parte delle persone cerchi in tutti i modi di discostarsi dalla menzogna, anche perchè convivere con quest'ultima è assai più devastante che non farlo con la verità

    .. e credo sia più facile riuscire a trovare delle attenuanti e perdonare una verità cruda, piuttosto che non una bugia spesso gratuita o di comodo.

    tra le altri frasi che ho trovato e mi sono segnata c'è questa..

    "È terribile morire di sete nel mare. Dovete proprio mettere tanto sale nelle vostre verità, così che non possa più spegnere la sete?"
    ~ Friedrich Nietzsche ~

    e in effetti è proprio questo che accade.. quanto più si cerca di nascondere .. occultare.. la verità, tanto più se ne alimenta la ricerca
    perché in fondo in fondo..
    Che cosa vieta di dire la verità ridendo?  ~ Orazio ~

    il piacere dello scambio è vicendevole 
    uhm.. autolicenziarti  ??  ^ ___ ^  molto carina 

    RispondiElimina
  54. ~ ElisinoB
    è vero, la verità insieme allo scorrere del tempo è inevitabilmente.. suscettibile di cambiamenti, perché allo stesso modo muta anche il nostro modo di percepire e quelle che sono forse le nostre priorità, e tutto ciò ci porta di volta in volta a chiedersi.. a cercare..  sulla base di quelli che sono i nostri parametri di valutazione del momento

    S.Agostino ha detto.. "in interiore homine habitat veritas" ~  
    "la verità risiede nell'interirorità dell'uomo"
    .. e credo proprio che questa frase spieghi molte cose.

    Riguardo al lavoro, purtroppo hai ragione dovrebbe essere un diritto uguale per tutti ed andrebbe tutelato..ed invece è diventata una vera e propria piaga sociale, e non solo i giovani hanno di fronte a loro un futuro incerto.. ma anche chi pensava di essere riuscito a costruirselo con anni e anni di lavoro e spesso di rinunce.. lo ha visto sfumare .. ridursi in macerie.. 

    e grazie a te ..perchè vedi, se non ci foste voi con i vostri commenti.. le vostre riflessioni il mio sarebbe solo un monologo, mentre così si trasforma in un bel dialogo dal quale poi nasce un utile confronto, che ci porta ad analizzare tutti gli aspetti possibili ed imagginabili, ampliando così i nostri orizzonti  ^ __ ^

    un abbraccio

    RispondiElimina
  55. ~ piccerella
    il nick.. si riferisce alla sua data di nascita e come tu stessa affermi è solo una coincidenza ^ __ ^
    un abbraccio


    ~ Kokeicha
    accontentarsi mai, questo no ^ __ ^
    è solo che a volte nell'immediato si può solo soprassedere.. e questo nostro malgrado, perchè magari i tempi non sono maturi, e le persone non sono pronte o non vogliono lasciarla fluire via..
    perché è vero che la verità va ricercata.. ma deve sgorgare spontanea, non può essere un atto coercitivo
    un abbraccio e un mega ^ _____________ ^


    ~ sim.64
    concordo, spesso sappiamo oltre ogni ragionevole dubbio che chi ci parla sta mentendo oppure siamo noi a dire la verità ma per quanto ci sforziamo di dire "è vero" le nostre parole cadono nel vuoto, e questo è frustante e fa male in entrambi i casi..

    .. ed è per questo che concedo sempre un'opportunità.. perchè parto dal presupposto che ci sia o ci dovrebbe essere alla base di tutto la buona fede..e che così come male non essere creduti, allo stesso modo non si può non concedere "magari con qualche piccola riserva" credibilità a chi ci parla, ed allora cerco sempre di mediare le situazioni e trovare il giusto equilibrio tra verità e menzogna.

    Leggo che abbiamo in comune un intuito saggio ^ __ ^ ma che tendiamo ad ignorarlo :( .. e chissà forse è giusto sia così, ci consente di non chiuderci mentalmente.

    un baciotto

    RispondiElimina
  56. ~ ladilunaa
    mi trovi perfettamente concorde con la tua riflessione, ed è proprio per questo che evito sempre di  far si che la verità diventi quella che io vorrei o che arrivo a percepire, altrimenti non sarebbe più "vera" ma come dire, personalizzata.. resa conforme a quello cheritengo essere la mia. 

    le angolazioni e i punti di vista attraverso i quali possiamo osservare la verità, sono molteplici e spesso si intersecano tra di loro.. come tante tessere di un puzzle  che mano mano andiamo a comporre

    la verità non può essere relegata entro confini inflessibili e tantomeno stabiliti, deve poter fare il suo corso e manifestarsi in modo naturale

    grazie per la tua interpretazione
    un caro saluto e un abbraccio


    ~ iolosoxchecero
    sono felice e lusingata che nonostante i ritmi incalzanti tu sia riuscita a passare per lasciarmi un segno della tua amicizia, anche le mie giornate ultimamente sembrano non finire mai..  :(

    buonasera, ragazza super giovane  ^ __ ^
    e se riesco a dorganizzarmi la prossima volta vengo con te a fare qualche scatto

    un bacio

    RispondiElimina
  57. Questo è un luogo meraviglioso,pieno di versi ,colori e di intenti che possono solo giovare a chi ben l'emozione  vuole intraprendere. C'è modo e modo di manifestare la propria poesia, capisco perfettamente le verità che ne comporta dall'estrapolarle da un quadro come sai fare tu. Veramente brava Alba, ma lo si capisce anche dai consensi che ricevi e  da chi ti segue.
    Un caro saluto
    Max

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 18:45, 5 marzo 2010

      non so che dire.. grazie ^ __ ^ sei molto gentile e dato che sono un'insicura, le tue parole mi fanno sentire un po' più serena, perché spesso ho il timore di non sapermi esprimere o riuscire a trasmettere ciò che vorrei...

      ma se grazie ai nostri un blog si riesce a trasmettere sensazioni positive a chi legge, credo però che questo non dipenda solo da chi scrive, ma anche da chi legge e le interpreta, rendendo partecipi gli altri delle nostre sensazioni e pensieri, noi diamo solo come dire lo start... poi le parole assumono maggiore significato e spessore grazie soprattutto ai commenti e le riflessioni degli altri, che ne ampliano e approfondiscono il significato, dando così inizio ad un bel confronto, consentendoci di arrivare ad analizzare le cose sotto molteplici aspetti, molti dei quali non avevamo considerato

      un abbraccio e un ^ ___ ^

      Elimina
  58. per fortuna è venerdì e finalmente ci si riposa (a parte dover fare 5-6 lavatrici, stendere i panni, poi stirarli, pulire casa, fare la spesa, cucinare...) P.S. Ottima idea, ci mettiamo le macchinette al collo e ci facciamo un giretto per il centro a fare le turiste! Baci baci P.P.S. rileggendo i commenti ho notato che qualcuno (forse proprio Sim) ha interpretato il dito puntato verso il naso come il dito di chi parla. Non chiedermi perché, ma nella mia interpretazione il dito è di un'altra persona. Ci penso su e mi verrà pure una spiegazione... 

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 18:47, 5 marzo 2010

      il venerdì si aspetta sempre con trepidazione, nonostante poi il fine settimana trascorra come tu dici, perché se non altro non dobbiamo sgomitare sugli autobus, affrontare il traffico

      ...e sì, è sim che ha detto "toccarsi il naso mentre si parla, segnale di bugia in corso...?" uhm, chissà forse la tua interpretazione potrebbe essere valida, e il dito è di una terza persona, lo sta redarguendo ^ __ ^

      un abbraccio e buon weekend

      Elimina
  59. Sono contenta di averti strappato due risate..... un po' di umorismo fa sempre bene, no?
    Buon weekend e un bacione!

    RispondiElimina

  60. La verita' e' figlia del nostor punto d vista.
    Non e' assoluta, e' soggettiva.
    E' quella che vogliamo che sia.
    E' quella che vediamo e sentiamo.
    A volte ci convinciamo di verita' che non sono oggettive.
    La verita' e' soggettiva.
    Ma infondo ci convinciamo che sia oggettiva.

    E' un po' schizofrenica.
    Come le nostre vite a meta' fra i vorremmo e dobbiamo

    Un bbraccio... e grazie

    RispondiElimina
  61. la verità assoluta non esiste...spesso ce la dipingiamo addosso per nostra convenienza...un pò meno spesso, oggettivamente la riconosciamo come tale...
    semplicemente siamo umani, e quindi per niente razionali...:-)

    RispondiElimina

  62. volevo solo lasciarti un abbraccio prima di andare a dormire :-)

    RispondiElimina
  63. Notoriamente la verità è influenzata dal punto di vista di chi la consideri... e mi sembra l'abbiano già detto in tanti...
    Buon fine settimana, un bacione, tuo
    Cosimo

    RispondiElimina
  64. ~ azalearossa1958
    l'umorismo e l'ottimismo sono i motori della vita.. e io ci metterei anche l'amore, l'amicizia e tante altre belle cose..  ^ ___ ^
    un bacio e buona domenica


    ~ Chantilly
    la verità è tutto questo e tanto altro.. impossibile esprimerne con totale limpidezza e precisione  una definizione, e confinarla entro dei limiti iderogabili e  inequivocabili, perché Lei è mutevole e volubile ed inoltre definirla schizofrenica mi piace assai    ^ __ ^ 
    rende bene l'idea della sua instabilità..
    un abbraccio


    ~ maipersempre
    sono concorde nel dire che la verità è assoluta non esiste poiché si compone com'è naturale di una parte razionale e di una emozionale, e farle andare d'accordo è piuttosto difficile

    non lo so.. ma forse a volte è solo per quieto vivere che arriviamo a fare nostre delle verità anche se non le percepiamo fino in fondo come tali  ^ ___ ^
    un caro saluto

    RispondiElimina
  65. ~ harmel
    ti ringrazio ^ __ ^
    e considerato il freddo di ieri un bell'abbraccio ci sta proprio bene.. tra pioggia e vento, mizzeca il freddo che ho sofferto.
    un bacio


    ~ cosimopiovasco
    già.. possiamo tranquillamente affermare che ognuno di noi sulla verità..
    ha detto la sua verità ^ __ ^
    un abbraccio e buon weekend anche a te

    RispondiElimina
  66. La verità è sempre molteplice, ciascuno la interpreta e la vede attraverso la lente della propria mente: l'obiettività è qualcosa di estremamente aleatorio...

    RispondiElimina
  67. Davvero un'ottima riflessione! Quant'è vera!!!
    Buon sabato, un abbraccio.
    Carmine.

    RispondiElimina

  68. Un baciottolo :-))
    Buona domenica. :*

    RispondiElimina

  69. iolosoperchènoncisei!:-)

    buona domenica !

    RispondiElimina
  70. La verità non si possiede, non si detiene, occorre diventarla.
    (Jean Cardonnel)
    baci
    N.

    RispondiElimina

  71. che temi, in questi giorni...
    la verità.
    Diceva qualcuno ditemi "la verità vi prego, sull'amore", e non solo su quello. Lo dicamo in continuazione... dimmi la verità. Ma di verità ce ne sono tante, tutte mutevoli, e quel che cambia non è La verità.
    Però è vero, che a volte ci convinciamo che qualcosa lo sia, come tu dici, senza indagare oltre. La eleggiamo a tale, ma perfino una bugia ben raccontata alla fine può sembrare la verità.
    Io cerco, dubito e non mi contento, ma mi sa che alle volte ci casco!
    Un abbraccio

    (pardon, questo post mi era sfuggito!)

    Lila

    RispondiElimina
  72. Anche io ho parlato di verità nel mio post....tra le altre cose

    Baol

    RispondiElimina
  73. ~ flameonair
    sono concorde nell'affermare che la verità ha mille sfaccettature..
    e soprattutto che possa avere significati ambivalenti, proprio perchè le emozioni e gli stati d'animo che attraversiamo quando ci troviamo di fronte ad essa e le corde emozionali che va a toccare.. sono talmente varie e spesso contradditorie, che è quasi impossibile stabilirne con certezza la veridicità
    un caro saluto


    ~ carmine

    sai la parola riflessione mi ha fatto venire in mente quella del suono..
    .. a volte la verità in effetti può avere gli effetti dell'eco, poiché maggiore è l'intensità e cioè "l'importanza che per noi riveste quella verità" tanto più rilevante sarà il riflesso con cui si propagherà e le ripercussioni che avrà..
    un caro saluto 


    ~ azalearossa1958
    ..in effetti di verità inconfutabili credo ce ne sono pochissime e ho trovato questa poesia che penso possa adattarsi al concetto della verità, perché forse l'unica cosa che possiamo fare è..

    Bisogna vedere quel che non si è visto,
    vedere di nuovo quel che si è già visto,
    vedere in primavera quel che si è visto in estate,
    vedere di giorno quel che si è visto di notte,
    con il sole dove la prima volta pioveva,
    la pietra che ha cambiato posto.


    ~ José Saramago ~


    un abbraccio

    RispondiElimina
  74. ~ Lila
    anche io come te cerco e dubito, e devo dire che ho un buon fiuto pensa che da piccola voleva fare l'archeologa"..  ^ __ ^
    .. e poi ho un settimo e un ottavo senso che non mi tradiscono mai, peccato che io il più delle volte non li ascolti, però a volte mi accontento forse per quieto vivere.. stanchezza.. o più semplicemente perché mi redno conto che sondarla oltre.. non mi poterebbe a nulla e non otterei di più .. e dato che per natura sono portata a dare credibilità alle persone, come te ci casco purtroppo spesso.
    ho trovato questa frase che mi ha fatto sorridere, che non risolverà di certo l'arcano mistero della verità.. ma farlo fa bene ^ __ ^

    "La verità può renderti libero ma prima, purtroppo, ti farà incazzare" 
    un abbraccio



    ~ Baol
    .. anche tu alla ricerca di una qualche verità??
    Ti auguro allora di trovare presto la tua risposta e se non dovesse essere proprio quella giusta o che vorresti.. spero sia almeno una mezza verità, che in qualche modo ti soddisfi e faccia sentire sereno.
    .. e visto che tu sei un mago "delle parole"  ti lascio allora riflettere su questa frase un po' arzigogolata  ^ __ ^

    La piú antica spiegazione della verità si trova forse nella Metafisica di Aristotele:

    “Dire di ciò che è che non è, o di ciò che non è che è, è falso, mentre dire di ciò che è che è o di ciò che non è che non è, è vero”.

    un abbraccio "sincero"   ^ ___ ^ 

    RispondiElimina
  75. ~ gabbianobianco
    buona giornata, qui fa un freddo..
    un abbraccio 


    ~ azalearossa1958
    felice di riceverli, sei la prima in assoluto a farmeli
    un bacio

    RispondiElimina

  76. ed a volte è proprio quella verità che per noi ha il senso che occorre ... e va bene così prenderla e farla nostra

    poi muterà .. se occorre per lo scorrere della vita

    RispondiElimina
  77. ~ sisempre
    la sete di verità è unìarsura difficile da spegnere ma è alleviarla è possibile, facendola nostra e trovando il giusto equilibrio.. in fondo spesso verità e menzogna camminano di pari passo e il confine che le delimita è talmente esiguo e mutevole
    un caro saluto e buon weekend

    RispondiElimina
  78. ~ IsaacSky
    Hai perfettamente ragione, sai, penso proprio che tu abbia trovato la
    "chiave di lettura"
    giusta della verità che è "comprenderla".. e non tentare di verificare se sia vera o meno, perché troppe sono le sfaccettature che presenta.. quindi infine possiamo solo come tu dici comprenderla e forse anche giustificarla

    ..
    riguardo alla mano è proprio così che l'interpreto il gesto di sfiorarsi il naso  normalmente indica bugia.. imbarazzo.. 

    un caro saluto a Te e grazie per la visita ^ __ ^

    RispondiElimina