venerdì 18 aprile 2014

[Legàmi o lègami]


filamenti invisibili, garbugli, si intersecano, ordiscono trame sul telaio della vita, affinché armonizzino, amalgamino, la maestria, sta nel tatto [sensibilità] nel lisciare i nodi, la grazia, nel far collimare le difformi, imperfezioni.


~ Ilia Rubini ~


inventala tu la mia storia
che sai i colori del carattere
e le ragioni del mio nome,
scegli i pezzi giusti,
quelli della passione pura,
che vanno infine a posto
e che compongono la nostra
(unica) figura


~ Enrico Testa ~

da "In controtempo"

28 commenti:

  1. ho scritto ben 3 o 4 racconti che chiamai legàmi da me era una storia di lettere che attraversavano il tempo, una storia di famiglia :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :) bello... una storia raccontata dalle e grazie alle lettere, pagine di vita... che attraverso il tempo, come un puzzle, illustrano una storia di famiglia, mi piacerebbe leggerli, se mi lasci i link, lo farò molto volentieri.

      Così come è impostato [l'immagine, la poesia] il post, può facilmente essere ricondotto al solo amore, ma in realtà, vuole riferirsi, altresì, a tutti i rapporti... legami, che nella vita andiamo ad instaurare, affettivi [amicizia, amore, filiali e tanto altro] di lavoro, occasionali, spesso un fitto reticolo di fili dissonanti, ma che insieme, comunque, formano spesso un bellissimo quadro... e vanno a comporre, quell'immenso puzzle che è la vita,

      "La vita è come una stoffa ricamata della quale ciascuno nella propria metà dell'esistenza può osservare il diritto, nella seconda invece il rovescio: quest'ultimo non è così bello, ma più istruttivo, perché ci fa vedere l'intreccio dei fili.

      ~ Arthur Schopenhauer ~

      Elimina
    2. grazie Amanda :)
      passo presto a leggere

      Elimina
  2. un saluto, qui, a casa tua.
    mi spiace non riuscire ad essere presente come vorrei, ma quando mi permetto un giro di blog, è sempre bello passare per le tue pagine.
    (amo tutto quello che lega senza per questo stringere e sento vicina la voce dei fi-lamenti)
    un caro saluto
    zena/colfavoredellenebbie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Zena :)
      grazie per la visita, e sai... ti capisco, io stessa, sono incostante, a volte passo spesso, per poi mancare magari per settimane, così... come qui da me, può capitare che risponda subito oppure che il il tempo s_corra via veloce, siamo sempre un po' in balìa dello scandire dei secondi, minuti, ore, ci siamo come possiamo :)*

      bellissimo quel fi_lamenti
      amo le parole che contengono altri significati, spesso, vi ricorro anche io, affinché le parole, possano così vestirsi, di mille significati...sfumature, e il tuo fi_lamenti, impreziosisce assai il mio scritto, grazie :)

      un caro saluto anche a te :)

      Elimina
  3. la perfezioni non possono essere migliorate, dunque sono già morte! Le difformità aspirano al sublime, sono la vita... :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giò :)
      sì... "Le difformità aspirano al sublime, sono la vita..."
      ... c'è così tanta fragilità, altresì bellezza, armonia, decoro, as_soluzione, nelle imperfezioni.

      Elimina
  4. Grazie e tatto: requisiti basilari per quella meraviglia terrena che sono i rapporti tra esseri umani.
    Salutone

    Davide

    RispondiElimina
    Risposte
    1. davide :)
      sì... i rapporti umani, sono uno dei meravigliosi misteri della vita, provare anche solo a capire le alchimie, meccanismi, dinamiche, che si celano dietro di essi, e che li rendono im_possibili, è indefinibile, inspiegabile, ed è giusto, bello, sia... così :)

      Elimina
  5. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  6. "sono così belle le mani che sanno districare con cura i fili, senza la fretta di forzare i tempi e la struttura dei nodi" (scusami, mi sto citando addosso :o))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aitan
      citati pure addosso :) ... è un belllissimo pensiero, in poche [intense, dense] parole, hai riassunto un "veritiero" sublime, prezioso, significato, molto, molto bello, grazie... mi piace assai.

      Elimina
  7. Vorrei che mi leggessi quando capita e se capita. Se vuoi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. passo volentieri a sbirciare e leggere

      Elimina
  8. Io ci sono cose, persone, a cui legato lo sarò sempre, lo so, per quanto, magari, l'altra persona non vuole più...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. come ti capisco... parli con una [custode] una che conserva tutto, ad oltranza...

      un abbraccio

      Elimina
    2. Già, siamo [custodi] ad oltranza...

      Elimina
  9. L'amore è proprio questo, "lisciare i nodi ( ... ), far collimare le difformità, imperfezioni."
    Sei così brava ad esprimere con poche parole concetti profondi....!!
    Un caro saluto e l'augurio di un sereno fine settimana.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Mr. Loto
      ... e trattandosi di legàmi, la stessa pazienza, sensibilità, attenzione, va serbata in tutti i rapporti che nella vita andiamo ad instaurare, lavoro, amicizia

      un caro saluto anche a te

      Elimina
  10. Con questo blog ho di certo un vecchio, gradito legame :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Donna turquoise
      ... il gradito legame, è reciproco :)*

      Elimina
  11. Una perfetta metafora dell'amore :-)

    RispondiElimina
  12. Risposte
    1. Anyanka

      :) ... grazie assai, e benvenuta.

      Elimina
  13. e adesso scatta la ricerca su Enrico Testa!
    Grazie, sei come un fiume pieno di sassi belli che brillano al sole :)
    bacio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pam...
      ma grazie, mi piace il paragone... bello essere un fiume pieno di sassi che brillano
      un bacio abbraccio **

      mi hai fatto venire in mente questa poesia :)

      Vorrei essere un sassolino nel letto di un fiume.
      Un sassolino bello
      rotondo, senza spigoli, levigato dalle correnti.
      E poi, da sassolino, vorrei
      mi trovasse un bimbo.
      Mi stringerebbe nel pugno e mi riporrebbe in tasca
      considerandomi speciale.


      Sì, mi piacerebbe essere un sassolino nelle tasche
      di un bambino che per niente al mondo mi scambierebbe con qualcos'altro.

      ~ Ockayovà Jarmila ~

      Elimina