venerdì 13 maggio 2011

la Trama e l' Ordito


raggi di luna
nel cuore della notte
danzano lievi

muti pensieri
bisbigliano ricordi
passati e presenti

 indugiano
poi... scivolano via
e la mente, così sollevata
scarcera e rilascia, si distende

a volte, i pensieri
fanno un tale baccano nella testa


~ Nicoletta Ceccoli ~


"Non voglio essere niente di così speciale,voglio solo cercare
di essere quella che in me chiede di svilupparsi pienamente"

~ Etty Hillesum ~

38 commenti:

  1. Eh, sì...a volte i pensieri fanno un rumore assordante...
    :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 14:45, 13 maggio, 2011

      e poi a volte urlano, complottano, bisticciano... si insomma fanno un bel casino va là ^ _ ^

      un caro saluto

      Elimina
  2. utente anonimo13 maggio 2011 11:28

    Farelamore sospende i pensieri...(che restano appesi attorno ad un noi che li ammansisce...per un pò)

    MrsQT (ahhh...cara Alba...) ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 14:47. 13 maggio, 2011

      ^ __ ^ ... non sono sicura di aver capito bene, ma... ma... mi stai forse consigliando la prossima volta, anziché passare la notte insonne a scrivere deliri, di svegliare mio marito e fare all'ammore :)) ... dovrò provare ^ _ ^

      baci e abbracci

      Elimina
  3. I pensieri con le ali, alcuni non vorresti lasciarli andare ma quelli spiccano il volo e... ciao. Altri vorresti cacciarli via e ti ficcano gli artigli nel cervello. Questo disegno è bellissimo :)

    Maraptica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :35, 16 maggio, 2011

      Proprio così... ci sono pensieri nei quali ci piace crogiolarci, cullarci... ma a volte loro sono così dispettosi oppure talmente intensi~impetuosi ed effimeri... che volano via nel mentre li percepiamo, lasciandoci però addosso a seconda delle circostanze, una sensazione di benessere oppure a volte di dolce malinconia... :)

      Altri poi... vorresti invece estirparli, ma hanno radici profonde e impiegano quindi tanto a cedere, dileguarsi e poi dissolversi... Ma in entrambi i casi il nostro "introspicere" ci aiuta a conoscerci meglio.

      "Il ricordo è un modo d'incontrarsi"

      ~ Kahlil Gibran ~

      un caro saluto e un abbraccio :))
      Elimina

      Elimina
  4. Però a volte i pensieri ci dominano, sono testardi e pervicaci e non vogliono essere messi da parte...
    Ricambio l'augurio con amicizia, buon fine settimana a te!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 10:43, 16 maggio, 2011

      Forse chissà... siamo noi a permettergli di dominarci, perchè a volte e parlo per me... ho come l'impressione che la mia mente vorrebbe in realtà danzare, cantare, librarsi leggera, ma io invece la richiamo all'ordine e la costringo a risolvere quesiti, enigmi, pensare... forse più del necessario, la tengo incatenata...

      A volte ricordare è dolce, altre pesa un po'... ma i ricordi, i pensieri fanno parte di noi e ci rendono ciò che siamo, dobbiamo solo imparare a gestirli... :)

      "La vita non è quella che si è vissuta, ma quella che si ricorda e come la si ricorda per raccontarla"

      ~ Gabriel Garcìa Màrquez ~

      ti abbraccio
      un caro saluto e un sorriso

      Elimina
  5. Eh si, i pensieri sono piu' rumorosi del suono... dal suono e dal frastuono si puo' facilmente trovare riparo, ma da noi stessi e da quei pensieri che ronzano insistenti dentro alla testa non possiamo scappare.
    O li si affronta ed asseconda, o continueranno a dare fastidio. COme zanzare nelle notti d'estate: invisibili e fastidiosi finche non se ne vanno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 10:55, 16 maggio, 2011

      belle riflessioni le tue ed è proprio così... dal rumore possiamo isolarci, mentre il silenzio si insinua e non è mai assoluto, c'è un vero e proprio microcosmo che ferve... ciarla, e chiede spesso solo di essere ascoltato.

      Sai, ho idea che sia un po' indisciplinato e logorroico il silenzio :)
      ... spesso però vi riusciamo a cogliere anche le più piccole sfumature, proprio quelle che il frastuono forse soffoca un po'. Ma dici bene nel momento che concediamo loro udienza dopo averli ascoltati, nel congedarli dobbiamo far sì che riposino altrimenti tornano, indagare deve servirci a stare meglio, andare avanti e risolverci un po'

      "Le cose si scoprono attraverso i ricordi che se ne hanno. Ricordare una cosa significa vederla - ora soltanto - per la prima volta "

      ~ Cesare Pavese ~ "Il mestiere di vivere"

      un caro saluto

      Elimina
  6. I pensieri fanno un tale baccano...
    e la creazione avviene nel silenzio.
    La sua lunghissima ricerca
    è il viaggio d'ogni giorno;
    il sorriso celato dietro la bocca,
    in ogni respiro lungo,
    che sia solo un respiro.

    Un abbraccio, ma chiassoso!
    Lila

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 10:58 16 maggio, 2011

      E' davvero un bel pensiero quello che esprimi... è poesia ^ _ ^
      mi piace moltissimo "quel sorriso celato dietro la bocca ed è vero la creazione avviene nel silenzio"

      I pensieri sia che siano gioiosi o meno, sono dei gran chiacchieroni a volte ci parlano in modo chiaro altre vanno interpretati... ma come dici nella tua bella chiusa, che sia solo un respiro...

      ricambio l'abbraccio dolce Lila
      e ci aggiungo un bacio con lo schiocco :))

      Elimina
  7. I miei pensieri a volte fanno tanto baccano da perforarmi i timpani.
    Altre volte suonano la Primavera di Vivaldi.

    Grazie per esser passata dl mio blog :)

    Buonanotte,

    IrisLuna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 11:09, 16 maggio, 2011

      I pensieri è vero sono proprio come musica... :)
      ora dolce altre chiassosa e forse chissà per i pensieri essere così mutevoli e volubili è indispensabile perché ci rende maggiormente pronti forse ad accettare i cambiamenti, le varie metamorfosi attraverso le quali passiamo nella vita

      ... e perchè no, magari a volte ci consente anche di risvegliarci rinnovati dopo che li abbiamo analizzati a distanza o sotto una luce diversa, che li renda forse un po' più comprensibili :)

      un abbraccio
      e mi raccomando riposati solo appena
      un tantinello e poi torna perrò

      un caro saluto

      Elimina
  8. Hai trovato un dipinto che rappresenta il tuo post. O è stato viceversa? Chi può dirlo? Le corrispondenze sono incontri, non c'è chi sta fermo e chi si muove. Ti auguro una serena domenica (m)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 11:13, 16 maggio, 2011

      Il dipinto è di Nicoletta Ceccoli un'artista della quale ho già pubblicato il quadro "Lucciola" quando ho scritto il post Lucus a non lucendo

      ... l'ho visto allora e quando l'altra sera insonne e un po' pensierosa ho scritto questo post, me ne sono ricordata e l'ho trovato perfettamente rispondente... quindi direi che in questo caso ancor prima delle "Parole" è stato il dipinto a trovare me... :) oppure chissà magari loro si sono destate appena l'ho visto e poi piano piano sono cresciute e venute alla luce, non lo so sinceramente... ^ - ^

      ma concordo con la tua bellissima frase:
      "le corrispondenze sono incontri, non c'è chi sta fermo e chi si muove"

      grazie, un caro saluto
      e buona settimana lavorativa

      Elimina
  9. Sì, a volte fanno un tale baccano, i pensieri.
    Ora, per esempio, dopo a ver letto i tuoi verrsi, visto l'immagino che li illustrano e rimuginato la citazione che hai messo in calce ho pensato che a volte ci vuole tutta una vita per arrivare a essere ciò che si è. Poi mi sono riletto questi pensieri e ho capito che erano solo il rumore di fondo di un baccano che c'ho dentro.
    Non so se mi sono capito.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 11:46, 16 maggio, 2011

      Forse... penso di averti forse capito io...
      sei l'unico che si è soffermato finora a rimuginare sulla citazione...che è poi un po' il fulcro del post

      E come hai ragione... "ci vuole tutta una vita per arrivare a capire ciò che si è"
      e non lo so, sai... dato che mi trovo ancora nel mezzo del cammin della mia vita :)) ma forse non sempre ci riusciamo a decifrare quel rumore di fondo che rimane sempre lì... un po' latente in noi e che si risveglia quando poi andiamo a Mirar adentro :))

      Inoltre la sintonia e le similitudini non si esauriscono... e mi viene anche da sorridere sai... perché il titolo del post all'inizio era "Rumori di fondo" ... poi invece ho immaginato i pensieri come tanti fili che si intersecano ed è diventato "la Trama e l'Ordito"

      un caro saluto

      Elimina
  10. stavo pensando anche io alla notte in questi giorni, purtroppo la luna la vedo poco ma quel silenzio e quell'atmosfera oscura e pacifica la avverto sempre. 
    I "muti pensieri" in realtà sono udibili solo nella nostra mente e a volte sono talmente tanti e veloci che li chiami "baccano nella testa".  
    Nell'immagine che hai scelto i pensieri partoriti nella testa volano via, e nella tua ? 
    ritornano come un' ossessione oppure si trasformano, mutano, scompaiono ?
    ma forse hai già dato la risposta: 
    "danzano"

    buona domenica alba

    Isaac 

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 11:50, 16 maggio, 2011

      La mia sai era per lo più una metafora... o forse chissà era un semplice desiderio, un percepirla proprio come te.. :) senza vederla... perché la luna ad essere sincera non la vedo neanche io intrappolata come sono tra i palazzi, per farlo devo mettere il naso all'insù fuori dalla finestra, e sperare anche di essere fortunata e che in quel momento si trovi nei paraggi e non celata...:(((

      Ma la notte tra le tante cose, la associo quasi sempre alle stelle, alla luna, al canto dei grilli d'estate e all'odore di pane appena sfornato.

      I pensieri muti sai Isaac, sono proprio i più ciarlieri ed insinuosi forse perché sono quelli che normalmente releghiamo, a volte ignoriamo... spesso catturarli è difficile.

      Riguardo ai miei... diciamo che sono più come le nuvole, vanno, vengono, a volte si fermano... e perché no, di tanto in tanto volano e danzano insieme alla luna ^ - ^

      un caro saluto

      Elimina
  11. I pensieri cercano di farsi sentire, bisogno essere molto abili per non sentire i pensieri che ci danno fastidio.
    Buone giornate Alba

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 11:57, 16 maggio, 2011

      Anche laddove i pensieri sembrano darci fastidio, non saprei... ma io sono del parere che vadano comunque ascoltati, affinché possono aiutarci a volte a comprendere meglio noi stessi.

      "Ci vuole più coraggio per dimenticare che per ricordare."

      ~ Sòren Kierkegaard ~

      ... ed io non voglio dimenticare nulla,
      però forse prima o poi chissà la senilità qualcosa se lo porterà via... :)

      Ma una piccola traccia rimane comunque impressa in noi, nella nostra memoria tissutale...
      chiaramente, alcune cose non vorremmo fossero accadute mai, ed altre che abbiamo desiderato non si sono realizzate, ma siamo quel siamo proprio in virtù del nostro vissuto...

      E credo sia giusto riuscire a mantenere sia i ricordi e i pensieri che ci arrecano gioia, che quelli che ci hanno fatto soffrire. L'importante è riuscire a trovare un buon equilibrio, cosa chiaramente non facile lo so... ma in fondo se ogni tanto ci capita di essere un po' disorientati, chi l'ha detto che è per forza un danno e che non sapremo ritrovare la strada... :)

      ... basta armarsi di bussola prima di partire :)

      un caro saluto
      e buona settimana

      Elimina
  12. evviva i pensieri che fanno baccano ! mi fanno paura quelli che stanno fermi da una parte in silenzio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 19:06. 22 maggio, 2011

      Hai ragione sai, effettivamente i pensieri che stanno in disparte, zitti, zitti, silenti... sono assai pericolosi, perché si infiltrano ed insinuano nella mente, mentre quelli che si palesano ti consentono se non altro di spiegarli e decifrarli... a volte.. :)

      un caro saluto

      Elimina
  13. Mamma mia Alba, certe notti passate insonni con tutti i pensieri "a fare baccano"! Come hai descritto bene, bravissima :-)))
    Perfetta l'immagine e la frase di Etty Hillesum la faccio mia. :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 19:22, 22 maggio, 2001

      l'immagine è fantastica mi piace molto, mentre la frase di Etty non solo è bella e profonda, ma dovremmo davvero tenerla sempre a mente :)

      Riguardo ai pensieri e così via... si dice che la notte porti consiglio, devo dire che io lei ci intratteniamo spesso fino a tardi, però sai a me bastano poche ore di sonno ed inoltre nella sua quiete io riesco a ri~lasciare un po' di più, mi rilasso e sento maggiomente a mio agio

      un abbraccio :))

      Elimina
  14. essere quello che si è, è speciale.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 19:23, 22 maggio 2011

      concordo essere quel che si è... è speciale di per sè
      riuscire ad esserlo è una delle mie prossime mete :)

      grazie :)
      un caro saluto

      Elimina
  15. Eh no, però cara Alba, io ho scritto che i pensieri si sospendono solo nel farelamore.
    Se vuoi scoprire se stai facendolamore o del vellulato quanto tenero quanto ecceteraeccetera sesso basta che nel mentre, tra le braccia meravigliose del tuo compagno, fai mente locale e cerchi di pensare se in frigo c'era ancora il latte, se hai ritirato l'abito in lavanderia e se l'appuntamento di tuo figlio dal dentista era mercoledì o giovedì.

    Se non riesci a pensare a niente perchè vieni risucchiata dal flussodellamore allora stai facendolamore :-)

    Mrs QT

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 19:40, 22 maggio 2011

      eccelosapevo io che non avevo capito nulla.. :))

      Allora aspetta che vo a vedere se ho inteso bene.. :))
      Allora... dunque, tu non mi avresti consigliato di fare all'ammore anziché pensare :) bensì detto che facendo l'amore normalmente i pensieri svaniscono, ma c'è un ma... :)

      ... e cioè se mentre facciamo l'amore ci accorgiamo di pensare ad altro allora vuol dire che si sta facendo solo sesso e basta, mentre se nel mentre... non si pensa a niente, ah quale oblio allora si che si sta facendo all'ammore, ho capito bene ??? :)))

      Ora però sai che non so più se ero sveglia e stavo pensando, oppure se dormivo e in realtà sognavo solo che stavo pensando, o ancora se magari stavo facendo del sesso oppure all'ammore... :)
      ma in fondo non importa perché sei riuscita a farmi sorridere ed ora la mente è più libera, quindi grazie per i tuoi preziosi consigli

      un caro saluto
      l'abbraccio invece te lo do di persona. forse... :)

      Elimina
  16. Sì, ti è venuto proprio bene questo post -del resto, se così non fosse stato sarebbe stato un evento...Forse non ti sorprenderà sapere che mi sto sofffermando soprattutto su ''danzano'', ''bisbigliano'', ''scivolano''...ma anche il resto è, come dire...esatto, ecco, sì: è tutto esatto.
    Ciao.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 22:07, 22 maggio, 2011

      Allora deve essere proprio vero che la notte porta consiglio, ci aiuta a rilassarci e forse chissà ad sprimere meglio quel che ci attraversa... perché ci sentiamo protetti e più sicuri grazie alla penombra

      ... e non non mi sorprende sai, ho notato che spesso la nostra attenzione è catturata dalle stesse parole, questo forse avvalora il mio pensiero che qui ci si incontra e si è accomunati spesso da un percepire molto simile.

      un caro saluto

      Elimina
  17. Lo so, sembra che non ci passo più ma io ci passo, ci sto sempre, solo che, a volte, le parole stanno lì, sul bordo dell'esistere ma mica vengono fuori eh!

    Baol

    ps
    auguri per il blog

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 22:23, 22 maggio, 2011

      come ti capisco... sai succede spesso anche a me,
      però poi tornano sempre, è solo che a volte hanno bisogno di riposare ed amano essere forse anche corteggiate un po' :)

      bella la definizione
      "...stanno lì sul bordo dell'esistere"

      tra un po' sono sicura traboccheranno ^ - ^

      grazie
      un caro saluto e un abbraccio

      Elimina
  18. phare la more eh seNpre laco sami gliore, kredy ammè

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 22:11, 22 maggio, 2011

      non so perché... ma ci credo, ci credo... ^ __ ^
      a maggior ragione se siete oramai in tre ad affermarlo

      un caro saluto

      Elimina
  19. ricordo ancora il leggere la hillesum nella profonda notte.. 

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 22:13, 22 maggio 2011

      io l'ho scoperta solo circa tre anni fa più o meno, la trovo di una profondità e un coraggio immenso, però sai che la conoscono davvero in pochi ed è un vero peccato...

      un caro saluto

      Elimina