giovedì 5 marzo 2015

[ànemos]


Si sta come d'inverno tra le braccia dell'humus
assopiti [sereni] in attesa, i germogli.


~ Alicia Tormey ~

aspettando la primavera...

I frutti del compenso


I giorni che tu credi dissipati
nel chiasso e nella noia,
a tua insaputa ròdono il deserto
con furiose radici
​​trovano un filo d'acqua mentre dormi
o aspetti a lungo un treno che non viene,
e succhiano in silenzio, e ti preparano
i frutti del compenso.


~ Maria Luisa Spaziani ~

8 commenti:

  1. che bella immagine i frutti del compenso :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sì... meravigliosa, tutta da assaporare

      Elimina
  2. Leggendo mi è venuto in mente un proverbio: "Sotto la neve pane, sotto la pioggia fame"

    Una volta era così, oggi, con la "tecnologia" un po' meno, ma la sapienza contadina la sapeva lunga

    Un sorriso
    Marino

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :) ...adoro i proverbi, pillole di saggezza popolare

      un sorriso anche a te

      Elimina
  3. Sono in piena bufera.... parlore adeguate ed un'immagine giusta che rassicurano circa il fatto che finirà e prima o poi sarà primavera. :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. qui pioggia e tramontana, per lenire l'attesa... ti regalo allora questa bella poesia

      "La terra azzurra"

      Cosa vuole questa luce strana?
      Il giorno è sotto stelle bianche.
      E i sogni germogliano sotto la luna.

      La montagna ha parole racchiuse dentro di sé
      ma il petto è rigido e la barba gelata.
      Il fiume risponde con brevi riflessi, si apre per un attimo breve,
      e i pini offrono un po’ di resina.
      Il regalo scuote la neve
      e il cavallo freme con il muso coperto di brina.
      La legna spreme fuori una crosta di grasso gelato,
      e il ghiaccio divora il taglio della scure.

      Ma ora la vetta manda in mille pezzi il disco del sole, torce
      il suo sguardo furtivo verso un mondo lontano.
      Gli alti abeti candele sulle creste dei monti si spengono,
      e gli alberi si acquietano nel bosco per la notte.
      Il fiume sospira nella gola, condensa in ghiaccio la nostalgia di mare,
      e le pietre dormono sotto la neve con sogni verdi nel cuore.

      ~ Olav H. Hauge ~

      Elimina
    2. Ed oggi è già sole. :-)

      Elimina