mercoledì 9 marzo 2011

Sogno di una notte di fine Inverno


Altolà! forestiera, recondita, incorporea, creatura, che silenziosa, snidi, origli e frughi, nei miei recessi, mentre estatica me ne sto, a srotolare impalpabili pensieri, scaltra, i mie passi incalzi, disseminando il percorso di bugiardini, ma... da quali isolate contrade giungi ~ abissi emergi, e quali ermetiche predizioni vai vaticinando, riponi pure i tuoi tarocchi, tu, non mi plagi nè abbacini

io
arbitro
i responsi
sono solita sviscerarli da me...

Travolta da un'insolita sensazione 
in  una  meditativa  serata  d'inverno


immagine da web ~ artista sconosciuto


"Ma tu chi sei che avanzando nel buio della notte
inciampi nei miei più segreti pensieri?"


~ William Shakespeare ~

54 commenti:

  1. Risposte
    1. 17:09 10 marzo 2011

      TANA LIBERA TUTTI :))

      Elimina
  2. qualcuno che in modo subdolo si presenta amico e dispensa consigli non graditi ? oppure un profondo dialogo con se stessi ?

    ma in fondo cosa cambierebbe ? chi ci parla spesso non è un riflesso di una parte della società che è essa stessa parte di noi ? che sia riflesso  del buon senso o del cuore poco importa, sentenzia troppo e dobbiamo sbarazzarcene!

    la descrivi come emersa dagli abissi, un immagine affascinante e drammatica ma estremamente negativa, un piccolo mostro!
    ed è già tanto averlo riconosciuto!  o no ?

    un saluto 
    Isaac 

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 18:00, 10 marzo 2011

      Si tratta in realtà di un profondo dialogo con me stessa, e mi devi scusare perché solo ora rileggendo il post mi sono accorta che nel copincolla dal blocco note, forse inserendo l'immagine, è saltata la frase...

      "Travolta da un'insolita sensazione in una meditativa serata d'inverno"

      ... altrimenti credo sarebbe stato più facile forse capire, così come spiegavo a confessiogoliae si tratta per lo più di un parlare, un analizzare, svicerare... quelli che sono gli strati più profondi insiti in noi, setacciare le diverse sensazioni spesso contrastanti che ci attraversano.

      E la creatura così descritta, sicuramente può trarre in inganno e sembrare quindi un mostro, dato che la faccio emergere dagli abissi, ma solo poichè è lì che spesso releghiamo le nostre sensazioni più recondite...

      ... mentre in realtà a seconda delle circostanze che andiamo ad analizzare, è solo quindi o un' altra insicura che in qualche modo cerca di emergere e dire la sua, oppure come tu dici, qualcosa da riconoscere, laddove cerchi di fuorviarci o confonderci.

      un caro saluto

      Elimina
  3. @confessiogoliae
    .. interpreti bene.. infine è un'introspezione positiva, serena ^__ ^

    Ogni tanto mi piace calarmi nei meandri di me stessa per scoprirne e cercare di capirne e carpirne i lati più reconditi, quelli che difficilmente mostriamo o ai quali diamo voce e che spesso ci disorientano..

    .. nell'intento di mettere d'accordo le tante sfaccettature che ahimé.. ci compongono e a volte ci sussurrano.. consigliano.. ma che noi spesso ignoriamo o sopprimiamo

    un caro saluto

    RispondiElimina
  4. @ Cosimopiovasco
    .. è vero è parecchio che non ci si incontra, e riguardo al mio blog non era privatizzato bensì semplicemente chiuso.. perlomeno finora devo dire non mi ha dato motivi per esserlo o diventarlo privato, e quindi mi piace lasciare aperta la porta a chiunque ^ __ ^

    .. l'ho messo solo in stand by per un po' da giugno a settembre, perchè avevo bisogno di una pausa di riflessione, e dato che di lasciarlo on line muto mi dispiaceva .. prima di chiudere ho scritto un post in cui avvertivo che mi sarei allontanata e che avrei chiuso, mettendo poi fuori dalla porta questa frase:

    "Mi chiedo da solo: non me ne potevo accorgere per conto mio di esserci? Pare di no. Pare che ci vuole un'altra persona che avvisa".
    "Montedidio" ~ Erri De Luca

    Sugli amici non mi ricordo.. ma splinder ne combina delle belle ed io stessa ogni tanto mi ritrovo con degli amici in più.. in meno.. ma è presto risolto ora ti invio la richiesta

    un caro saluto e a presto

    RispondiElimina
  5. in verità mi sento travolta anch'io!
    ti seguo passo passo
    verso dopo verso
    è suggestione e ridda di pensieri
    una sarabanda di poesia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 14:14 13 marzo 2011

      grazie.. ^ _ ^
      e che belle le parole del tuo commento, magari potremmo tenerci per mano, cantare e ballare insieme :)

      un caro saluto e un abbraccio

      Elimina
  6. Ah, ecco! In effetti non ricordavo bene, ricordavo solo di averti vista (con dispiacere) sparire, sicché da te non son passato più... Poi tempo fa ti ho rivista da Caio e/o da qualche altro amico comune...
    Richiesta di amicizia accettata, grazie.
    A presto, baci, tuo
    Cosimo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 14:19, 13 marzo 2011

      Splinder è così volubile e piuttosto caotico, siamo tanti... ci si perde un po' a volte nei suoi meandri, ma ci si ritrova anche :)

      un caro saluto e a presto

      Elimina
  7. delizioso incontro, con qualcosa che, a me,  sembra la coscienza.. che specchia in se stessa a volte non riconoscendo, in colei che lascia i bugiardini, la guida per uscire dal labirinto.
    Tu, arbitro.
    Perciò imparziale.

    Molto bello.
    La parte sognante di me, vorrebbe incontrare quei che, apparenntemente, inciampa nei pensier di W.Shakespeare.
    Un abbraccio domenicale

    Lila

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 14:38, 13 marzo 2011

      I bugiardini in effetti sono come osservi forse la guida per uscirne fuori dal labirinto. Ma il più delle volte decidiamo volutamente di ignorarne i suggerimenti, per chissà quali ma non più di tanto infine oscuri motivi.

      Ed io come arbitro, più che imparziale uhm... mi sa che sono un po' prepotente invece, sai ^ _ ^ ... e le cose cerco di risolverle impedendo loro che seguano invece il proprio corso naturale, forse per timore, incapacità di fare diversamente, saperle poi gestire, come dire l'ultima parola spetta a me e tu lì zitta e buona ;)

      a te, auguro che la tua parte sognante inciampi.. ^ __ ^

      un affettuoso saluto e un abbraccio

      Elimina
  8. Versi affascinanti, ottima maniera di rielaborare Shakespeare. Complimenti.
    Buona domenica, Alba!
    Carmine

    Ps: perché identifica il mio commento come possibile spam? Sono innocente!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 14:46, 13 marzo 2011

      ti ringrazio per averli definiti affascinanti :)
      Ma bisogna dire che Shakespeare è davvero un'ottima fonte di ispirazione.

      Sull'identificarti come spam ^ _ ^ ... tiggiuro che non ne so nulla e non so da cosa possa dipendere, perchè io non ho nessun tipo di moderazione, filtro o blocchi per il mio Blog, mi piace lasciare la porta aperta a tutti.

      Credo dipenda da Splinder però perchè oggi io stessa ho tutt'ora difficoltà a loggarmi, inviare pvt e rispondere ai vostri commenti, ci mette un sacco di tempo a pubblicarli e a farmeli vedere, e ogni tanto da anche a me dei messaggi strani.

      un abbraccio

      Elimina
  9. Padrona di te e del tuo destino. Ti lasci accarezzare dai pensieri, lasci che ti diano sgomitatine leggere, ma pur non conoscendo dove, sai in che direzione andare.
    I pensieri ci servono per soffermarci sl percirso, guardare indietro e scrutare l'orizzonte.
    E per ripartire.

    Perche' non ci si ferma mai.
    L'importante e' che non siano i tarocchi a decidere per noi.

    Buon viaggio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 15:01, 15 marzo 2011

      che bello mi piace il termine che usi "sgomitatine" :)
      lo trovo appropriatissimo.

      Riguardo alla direzione diciamo che credo di saper dove andare, poiché in realtà non ne siamo mai certi, a volte intraprendiamo un cammino ma poi un ostacolo, una freccia ci devia e dobbiamo ridisegnare così la rotta.

      Ma sono assolutissimamente in linea con il tuo commento, i pensieri ci consentono di riflettere, indagare, cercare di estrapolare ciò che ci turba, portarlo alla luce del sole e tentare poi di risolverlo, poi la strada da percorrere chiaramente è tanta, ricca di difficoltà ma anche di sorprese e l'orizzonte è la nostra meta ma io sono una buona, anzi un'ottima, instancabile camminatrice :)

      Ai tarocchi non lascerei mai decidere...

      un caro saluto e un abbraccio
      e ti lascio questa

      Confusa solo per un giorno o due
      Imbarazzata - non spaventata -
      Incontro nel mio giardino
      Un'inaspettata Fanciulla!
      Fa segno, e i Boschi si scuotono -
      Annuisce, e tutto ha inizio
      Sicuramente, in un tale paese
      Non ci sono mai stata!

      ~ Emily Dickinson ~

      Un bocciolo di rosa che annuncia l'avvio della primavera, un incontro inaspettato ma anche preceduto da qualche giorno in cui chi lo coglie ne ha avuto sentore, per poi rendersi conto che è proprio lui: il messaggero della rinascita che con un segno scuote i boschi e risveglia tutta la natura.

      Gli ultimi due versi sembrano esprimere la difficoltà ad entrare veramente in sintonia con il mondo che è intorno a noi, come se l'uomo non fosse capace di lasciarsi andare a quei cicli che contraddistinguono la vita della natura ma anche la sua. (fonte da web)

      Elimina
  10. Dietro una parvenza estetica di futurismo si cela un vero amore per la poesia classica, e anche il sogno, che ne è un topos estremamente ricorrente, lo attesta. Brava. Un saluto (m)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 15:07, 15 marzo 2011

      Sai in realtà di poesia classica non ne so moltissimo.. :)
      ed è un amore che ho scoperto da sola essendomi diplomata in Ragioneria, un po' me ne dolgo di non averla approfondita e studiata, perché trovo che sia assolutamente splendida così come la Poesia contemporanea e che ci offra spunti e riflessioni molto ricche.

      un grazie e un caro saluto

      Elimina
  11. Momenti di poesia e riflessione. Leggo questo. E leggere ora è più facile, visto che splinder è tornato a funzionare, così come commentare, giusto?
    Un sorriso per la giornata.
    ^___^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 15:29, 15 marzo 2011

      leggi bene è un momento di riflessione ma anche di disorientamento e indecisione, di adattamento... forse.

      L'inverno è forse un po' la stagione durante la quale mettiamo a dimora un po' tutto anche noi stessi, a volte ci lascia forse un po' addormentati, i nostri sensi sono attutiti e tutto è più ovattato, ma con il sopraggiungere della Primavera piano piano... tutto torna a rinascere, anche forse la voglia di evadere un po' dal grigiore delle giornate invernali che pur tanto mi piacciono.

      Splinder è vero nei giorni passati è stato ballerino ed io stessa ho avuto difficoltà a loggarmi, ho tralasciato parecchio i commenti e questo forse non mi fa molto onore...

      Elimina
  12. quel " vaticinare predizioni" mi ha fatto pensare al libro di Clarissa Pinkola Estés " Donne che corrono coi lupi" ha un qualcosa di ancestrale ed il sogno della donna é spesso come na seduta con gli spiriti che già ci abitano per natura e che si esprimono durante il sonno parlando a tu per tu con noi...

    saluti cari...

    linn

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 16:44, 15 marzo 2011

      straordinario che tu citi proprio il libro
      "Donne che corrono con i lupi" perché ho iniziato a leggerlo circa due mesi fa e ci ho scritto anche un post, ora però sono un po' ferma, è un libro che va metabolizzato lentamente, lo sto leggendo matita in mano per sottolinearmi i passi che più mi colpiscono, o nei quali maggiormente mi identifico

      Parlare con se stessi ancora prima di riuscirci con gli altri, credo sia lo strumento migliore per meglio capirsi, instaurare un buon dialogo con la nostra metà oscura :) ...per migliorarsi e arrivare infine a capire poi meglio anche ciò che ci circonda. .

      un abbraccio

      oggi mi diletto con Emily Dickison
      qui si parla del passaggio dalla primavera all'estate, ma il periodo di transizione da una all'altra stagione, è come il passaggio dall'uno all'altro stato d'animo infine, ed è assai comune per tutte/i.

      Hai un Ruscello
      nel tuo piccolo cuore,
      Dove timidi fiori sbocciano
      E ritrosi uccelli scendono a bere,
      E ombre palpitano - E nessuno sa,
      così quieto fluisce, Che un ruscello è là

      Eppure il tuo piccolo sorso di vita
      Ogni giorno è bevuto là
      E allora - sorveglia il tuo piccolo ruscello a marzo,
      Quando i fiumi traboccano, E le nevi arrivano di corsa dalle colline,

      E i ponti spesso spariscono
      E più tardi, ad agosto magari
      Quando i prati giacciono inariditi,
      Bada, affinché questo piccolo ruscello di vita,
      In qualche ardente meriggio non si prosciughi!

      Non è solo la natura a seguire il corso delle stagioni, a passare dal veloce e spesso tempestoso disgelo della primavera alla bruciante aridità dell'estate; anche dentro di noi sembra esserci un ciclo naturale che, come fa la natura, dobbiamo imparare a governare' per fronteggiare da un lato i traboccanti fiumi della passione e, dall'altro, evitare l'inaridirsi dei nostri sentimenti quando il sole rischia di prosciugarli.

      Elimina
  13. Esistono gli spiriti immateriali, sentiti con le mie orecchie. Stare calmi è difficile assai, si deve attendere e lasciarli (tra)passare, sentono la tua presenza fisica, poi se ne vanno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 16:47, 15 marzo 2011

      concordo lasciarli trapassare e vederli dissolvere :)
      e magari perché no... armati di pennelli acquarellare tutto

      un caro saluto

      "Se ci affidiamo all'intuito siamo come una notte stellata: fissiamo il mondo con migliaia di occhi"

      ~ Clarissa Pinkola ~

      Elimina
  14. Grazie. Bellissimo il tuo commento, perfetta Emily dickinson (come si puo'' non esserneaffascinati?).

    Buon viaggio.
    O anche solo buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 17:32, 20 marzo 2011

      Emily Dickinson è una delle poetesse a me più care, forse traducendo dall'inglese un po' della magia delle sue parole si perde, ma i suoi versi li trovo molto profondi ed emozionanti

      grazie per l'augurio che ricambio con affetto,
      tu una viaggiatrice lo sei sul serio e che viaggiatrice ^ __ ^

      un abbraccio

      Elimina
  15. Molto suggestiva.

    Buona notte di fine inverno e felice primavera... (aprite le finestre!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 17:35, 20 marzo 2011

      .. direi che manca davvero poco al sopraggiungere della Primavera e nonostante questa pioggia incessante le temperature si vanno facendo via via.. sempre più miti, il fiorire dei peschi e dei mandorli ne sono un po' portavoce... quindi spalanchiamo pure le finestre :)

      Elimina
  16. Sentirli dissolvere non vederli alba. è diverso. Un fruscìo che passa :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 17:51, 20 marzo 2011

      hai perfettamente ragione sai.. "sentirli dissolvere."
      diventare evanescenti, non solo è diverso ma assai più calzante e veritiero, rende perfettamente la sensazione del fruscio che passa...

      un caro saluto

      Elimina
  17. a volte è difficile riconoscersi....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 17:55, 20 marzo 2011

      È proprio vero quel che dici sai a volte in taluni momenti, fatico talmente tanto a riconoscermi... quando mi guardo, mi vedo spesso sempre diversa...

      "L'intima natura delle cose ama nascondersi"

      ~ Eraclito ~

      ... spesso questa natura ci mostra di noi lati che ci sono ignoti o che forse più semplicemente ignoriamo

      un caro saluto

      Elimina
  18. come una musica
    il tuo dire colora lo sguardo
    e accende i pensieri

    ...

    un abbraccione

    Blue

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 18:00, 20 marzo 2011

      Grazie per gli splendidi versi che mi hai lasciato :)
      e vostre belle parole sono infine la vera anima di un Blog, nonché il competamento di quel che andiamo a scrivere ed esprimere, i miei post li considero in realtà solo un punto d'inizio, perché poi le vostre parole, pensieri, immagini ne arricchiscono, accrescono il significato...

      ... e venendo percepiti in modo diverso da ognuno di voi, mi offrono spesso lo spunto per ulteriori riflessioni, fornendomi anche a volte anche le risposte che cerco, che da sola non trovo.

      un super abbraccio anche a te ^ __ ^

      Elimina
  19. Difficile stabilire se certe voci vengano da dentro di noi o se ci raggiungano da remote regioni del mistero. Fermarsi un attimo ad ascoltarle si può ma è giusto poi far da sé. Sei evocatrice di emozioni, sempre. :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 18:23, 20 marzo 2011

      Concordo con il tuo pensiero è bene sicuramente ascoltarle, dargli udienza... nel momento in cui forse un po' prepotenti ed improvvise si palesano, ma con prudenza, saggezza... cercando di estrapolarne solo ciò che può esserci utile per guidarci, senza lasciarsi quindi troppo condizionare, perchè infine poi, siamo sempre a noi a decidere cosa farne

      "Non possiamo sapere cosa ci potrà accadere nello strano intreccio della vita. Noi però possiamo decidere cosa deve accadere dentro di noi, come possiamo affrontare le cose, e quale decisione prendere, e in fin dei conti è ciò che veramente conta"
      ~ J. F. Newton ~

      grazie.. :))
      un caro saluto e un abbraccio

      Elimina
  20. Alba, sono già passata e ho avuto modo di apprezzare, questo percorso interiore, o incontro con sè... un po' ubriaca e stanca-incavolata, maledetto sonno... si può vedere da come ho messo due volte lo stesso post (e ce lo lascio) anche lui è una testimonianza di un percorso faticoso... tiremo innanzi
    un grosso bacio, irene

    RispondiElimina
  21. ti volevo dire che mi piacciono da morire le illustrazioni di questo post e dei precedenti,io senza figure muoio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 09:11, 22 marzo 2011

      effettivamente per me stare qui significa un po' tutto... raccontarmi, esprimere le mie sensazioni sia di gioia che di disorientamento, ma anche scherzare, relazionarmi, mettermi alla prova nonché compiere una sorta di percorso che sinceramente non so dirti nè dirmi dove mi porterà, so solo che mi regala spesso piccole gioie, conferme e mi da inoltre la possibilità a volte di trovare le risposte giuste ai miei mille perché, domande...

      E sai riguardo alle immagini hai perfettamente ragione, come vivere senza :)

      Mi spiace per la tua ubriachezza da stanchezza :)) riguardo ai post allora un po' ci assomigliamo, per quanto riguarda internet io sono una vera e propria mina vagante... riposto, cancello, deleto senza rendermene conto, ma dici bene lasciamo tutto com'è ^ _ ^

      un abbraccio

      Elimina
  22. Ehilà, forestiera...
    nulla mi autorizza a indagare nella massa d'albe che insolite sensazioni abitano, o agitano...
    sicchè, passo a dirti che apprezzo il tuo scavare nella forma/le forme: è importante, lì si materializzano i significati, si esplicitano...uno scavo che è gioco e lavoro...ma è tardi, chissà che sciocchezze sto dicendo...mi appello alla tua pazienza.
    Ciao.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 09:15, 22 marzo 2011

      Eccomi un po' in ritardo ma presente :)
      carino quel... "massa d'albe" mi piace e ti ringrazio per apprezzare i miei viaggi, voli pindarici ^ _ ^

      Scavare mi piace perché anche se a volte facendolo non sappiamo cos'è che porteremo alla luce, concordo con il tuo pensiero, farlo deve essere un gioco e al contempo un lavoro che ci consenta di estrapolare tutti quei significati necessari a chiarirci... e non sono assolutamente sciocchezze quelle che dici, ma un leggere attento

      un caro saluto

      Elimina
  23. Risposte
    1. 09:16, 22 marzo 2011

      molte grazie :)

      un caro saluto

      Elimina
  24. Dillo, che eri ipnotizzata di fronte al fuoco :)

    Grazie per essere passata da me, avevo un po ' abbandonato il blog nelle ultime settimane quindi scusa il ritardo della risposta :D

    Buonanotte,
    IrisLuna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 09:21, 22 marzo 2011

      Ebbene sì ^ __ ^ adoro il caminetto, non devi scusarti assolutamente per il ritardo... perché come vedi anche a me capita a volte di abbandonare un po' sia il mio Blog che gli altri

      La vita reale spesso ci fagocita, ci sono momenti quindi in cui la mancanza di tempo ci costringe ad allontanarci, altre volte è dovuto più semplicemente ad un po' di stanchezza mentale o alla mancanza di parole

      ... che dire, per quanto mi riguarda, sono già fin troppo perfettina nel reale quindi almeno qui concediamoci di essere un po' più altalenanti e flessibili ^ __ ^

      un caro saluto e buona giornata

      Elimina
  25. @ ioEilidh
    Concordo Shakespeare è davvero magnifico, anche se ne conosco in realtà solo le opere principali

    ..-  riguardo all'immagine credo rende forse bene quel che cerco di dire.. e cioè di come a volte ci si senta spiati.. ma anche la tua sai, è bellissima e forse non lo sai.. ma io amo particolarmente i girasoli

    un caro saluto e un abbraccio

    RispondiElimina
  26. Senza Shakespeare il mondo sarebbe un luogo più povero.
    Sono passato per salutarti Alba. 


    RispondiElimina
    Risposte
    1. 09:24, 30 marzo 2011

      è vero, Shakespeare ci ha lasciato delle bellissime pagine e pagine da leggere

      un caro saluto

      Elimina
  27. Risposte
    1. 09:27, 30 marzo 2011

      grazie Branz del pensiero e della visita :)

      un caro saluto e un abbraccio

      Elimina
  28. Un abbraccio e un buon week end!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 09:33, 30 marzo 2011

      semplicemente smack :)

      un caro saluto e un abbraccio

      Elimina
  29. Già, siamo arbitri del nostro destino ed è un compuito gravoso, sarebbe più comodo che altri scegliessero per noi e ne portassero l'onere e la fatica. Più comodo ma non sarebbe vita. Un caro saluto e grazie per i tuoi commenti puntuali e appassionati (m.)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 09:42, 30 marzo 2011

      ... il compito che ci spetta spesso non è facile è vero, concordo sarebbe più comodo, ma forse non sarebbe vita... e per quel che mi riguarda mi piacciono le sfide qualunque sia il loro esito.

      grazie
      un caro saluto

      Elimina